Avete mai provato a fare del popcorn o il pane a casa? Sembrerà curioso ma i materiali WEARLIGHT ® hanno un procedimento produttivo molto simile al famoso mais esploso o al comune pane. All’inizio di tutto c’è il sapiente dosaggio delle diverse componenti del mix (principalmente E.V.A. modificata ed engages di gomme leggere), mescolate in proporzioni tali da ottenere le caratteristiche volute; dopodiché con la tecnologia ad iniezione il composto viene introdotto nello stampo per essere cotto a temperature che sfiorano i 200° C (390° F) (tecnicamente questa è la fase di reticolazione del polimero!).

 

Dopo 7 / 8 minuti lo stampo si apre velocemente e il pezzo stampato balza fuori esplodendo e raggiunge dimensioni quasi doppie rispetto a quelle dello stampo che ha dato la forma!
Il pezzo prodotto poi, mentre raffredda, pian piano si riduce sino ad arrivare alle dimensioni reali e definitive dell’oggetto. Questo delicato processo di ritiro avviene in 24 ore: le prime due in una camera isotermica tarata intorno ai 18° C (65° F) con un massimo di oscillazione di 2-3 gradi, mentre le restanti ore l’oggetto viene lasciato a temperatura ambiente, badando però a non avere condizioni termiche estreme (è per questo che il nostro stabilimento è dotato di sistemi di riscaldamento radiante a terra per gli inverni e raffreddamento adiabatico evaporativo per le estati)